http://www.dreamstime.com/stock-photo-broken-car-image6312320Forse non lo ricordi nemmeno, ma anche tu, come molti bambini, non hai resistito all’impulso di aprire quel pupazzo che ti avevano regalato, per scoprire

Cosa c’era dentro

il meccanismo misterioso che lo faceva muovere ed emettere suoni.

Poco importava che, forse, dopo, il pupazzo sarebbe rimasto irrimediabilmente rotto, incapace di svolgere il suo compito primario: la soddisfazione di aver aperto un varco nell’ignoto, di aver conosciuto almeno qualcosa del mistero nascosto, era troppo grande, così grande da vincere persino l’inevitabile rimprovero di papà e di mamma.


Sin dalle origini, un istinto profondo e invincibile ha spinto l’uomo ad

indagare il mondo

per conoscere l’intima natura delle cose, comprenderne le relazioni, trovare somiglianze e differenze, regolarità e leggi.

Immerso in un Universo immenso e sconosciuto, l’uomo non ha mai cessato di esplorare l’esplorabile, cogliendo ogni opportunità ed usando ogni mezzo per aumentare la propria conoscenza del mondo in cui abita.

http://www.dreamstime.com/stock-image-old-navy-map-ferdinand-magellan-way-around-world-image40648591

Strumenti di misurazione sempre più precisi, microscopi e telescopi sempre più potenti, strumenti di rilevazione e di calcolo sempre più sofisticati, navi, mongolfiere, sottomarini, satelliti, navicelle spaziali, hanno di volta in volta consentito all’uomo una conoscenza più ampia dell’Universo,

allargando l’orizzonte del sapere
 

ma anche aprendo  nuovi ed inattesi campi di indagine, ponendo nuove sfide e nuovi interrogativi.

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Mi sono proposto di ricercare e investigare con saggezza tutto ciò che si fa sotto il cielo. È questa un’ occupazione penosa che Dio ha imposto agli uomini, perché in essa fatichino.       Qoelet, 1,13http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-photography-red-book-image25651967

Non contento di conoscere quello che c’è, l’uomo ha cercato anche di ricostruire

quello che c’era prima di lui

??????????????????????????????????????????????????????????????????????

Anche qui tutti i possibili indizi, dal movimento delle stelle, alla composizione chimica dell’Universo, dal ritrovamento di fossili all’analisi degli strati geologici della Terra, sono stati indagati per

ricostruire la storia, il passato del nostro pianeta e dell’intero Universo

Spesso tali conoscenze hanno portato anche alla invenzione di nuove tecnologie, di nuovi strumenti di governo e di controllo della natura, utili per migliorare le condizioni di vita proprie e dei propri simili.


M
a la storia della scienza ci insegna che l’impulso primario, che ha mosso i grandi ricercatori e scopritori, è sempre stato quello di varcare la soglia dell’ignoto, di trovare la risposta ad

una nuova insopprimibile domanda

 indipendentemente da ogni possibile utilizzo pratico di tale risposta.

http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-image-access-to-space-astronaut-goes-hatch-elemen-ts-image-furnished-nasa-image34684176

Come gli inferi e l’abisso non si saziano mai, così non si saziano mai gli occhi dell’uomo  Proverbi 27,20http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-photography-red-book-image25651967

 

Anzi, leggendo gli scritti e le riflessioni personali dei più grandi scienziati di ieri e di oggi, appare chiaro come, ogni nuova scoperta, ogni nuovo confine superato, sono sempre stati l’occasione per riflettere sul mistero più grande, per cercare di comprendere più profondamente il senso della propria esistenza in questo mondo, per tentare di dare una risposta alle domande che ogni uomo porta inesorabilmente dentro di sè:

Chi sono io?

Da dove vengo?

http://www.dreamstime.com/stock-image-manager-question-mark-figurine-bright-background-image34634331

Qual è il senso della mia esistenza?


1 Comment 3. Cercare e scoprire

  1. rifugio amico

    Per non ascoltare queste domande che salgono da dentro noi, ed alle quali non abbiamo risposte, facciamo spesso cose assurde, lavorare fino a tardi, televisione e musica a tutto volume per ore, alcool, droghe, pasticche, giochi virtuali e d’azzardo, pianificazione viaggi, acquisti non necessari ai mercati ed ogni altra possibile forma di distrazione. Ma a volte la vita si arresta e ci troviamo quasi costretti a scendere laggiù.

    Reply

Leave A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *